Informazioni generali sul Paese

La Repubblica Dominicana si trova sull’isola caraibica di Hispaniola, la cui parte occidentale è occupata da Haiti.

Santo Domingo è la Capitale della Repubblica Dominicana ed è la prima città fondata in America quando i colonizzatori spagnoli arrivarono nel Paese, allora ancora conosciuto come “Nuovo Mondo”. La città è divisa in due parti dal fiume Ozama ed è inserita nella lista dei Patrimoni dell’Umanità Unesco.

Santo Domingo

Santo Domingo

Foto CC BY di Jjc09

Lingua. In tutta la Repubblica Dominicana si parla Spagnolo, anche se nelle aree turistiche l’Inglese è la lingua usata per le comunicazioni di base. L’uso della Lingua Spagnola è uno dei segni tangibili della dominazione straniera vissuta dall’isola caraibica sin dalla sua scoperta ufficiale, alla fine del 1400.

Fuso orario. Il fuso orario della Repubblica Dominicana è di – 5 ore rispetto all’Italia.

Clima. Il Clima della Repubblica Dominicana è di tipo caraibico. Le temperature sono abbastanza elevate e variano solo leggermente da stagione a stagione. Le aree tropicali sono calde ed umide: i mesi più afosi sono Luglio ed Agosto (37°C) mentre quelli più freschi sono Dicembre e Gennaio (15°C). Oltre ad essere colpita annualmente dai monsoni, tutta l’area è caratterizzata anche dal ricorrere di uragani e piogge torrenziali.

Documenti per entrare nel Paese. I cittadini italiani possono entrare nel Paese come turisti se in possesso di un Passaporto in corso di validità e con una durata di almeno 6 mesi dalla data di arrivo. Non sono previste vaccinazioni particolari per entrare nel Paese.

Aeroporti internazionali. L’aeroporto principale dedicato ai voli internazionali, Las Americas International Airport, è situato proprio a Santo Domingo, a circa mezz’ora dal centro città. Presso l’aeroporto è possibile cambiare il proprio denaro nella valuta corrente nella Repubblica Dominicana, affittare un’auto presso una delle compagnie nazionali ed internazionali più famose, prendere un taxi o un autobus verso le principali località turistiche oppure spostarsi nel Paese o in quelli limitrofi con i voli interni.

I Porti di Santo Domingo. A Santo Domingo ci sono due porti: il Porto Multimodal Caucedo che dista ad una mezz’ora da SAnto Domingo e che è il primo porto della Repubblica Dominicana e di tutti i Caraibi; il Porto di Santo Domingoche sorge nella parte occidentale del fiume Ozama. Questo porto ha dato un contributo fondamentale all’incremento economico di Santo Domingo.

Il sistema di  trasporti a Santo Domingo

A Santo Domingo ci si può muovere in metropolitana, in autobus (pubblici o privati) , in auto pubbliche, in taxi.

Spostarsi in Metropolitana
A Santo Domingo esiste la  Metropolitana dal 2008, con la linea 1 si può attraversare tutta la città da nord a sud partendo dal quartiere di Villa Mella, passando per l’avenida Maximo Gomez, per la zona universitaria ed arrivando dino al Centro del Los Héroes dove si trovano gli uffici governativi dominicani.

Spostarsi con Autobus
Così come avviene praticametne ovunque, anche a Santo Domungo una rete di autobus (che qui è gestita dal governo) percorre itinerari ad orari prestabiliti a ferate fisse.

santo domingo

Santo Domingo

Foto CC BY di Enrique Lopez Tamayo Biosca

Spostarsi con Autobus privati
Si chiamano  guaguas, sono più piccoli rispetto agli iuatobus “tradizionali” e partono quando raggiungono un numero sufficiente di passeggeri. Rispetto agli autobus pubblici non hanno  fermate prefissate nel percorso , ma è possibile salire e scendere dove si desidera.

Spostarsi con auto pubbliche
Si chiamano carro publico e sono autovetture che, proprio come gli autobus pubblici, seguono  un percorso predefinito nelle strade principali di Santo Domingo. Vi possono salire fino a sei persone. La spesa è inferiore rispetto  quella del taxi e leggermente superiore rispetto all’autobus.

Santo Domingo

Santo Domingo

Foto CC BY-SA di Richkywood

Spostarsi con il Taxi
Ci sono diverse compagnie che offrono servizio taxi e che si possono prenotare telefonicamente.

Le strade principali di Santo Domingo

Strade di Est-ovest

Avenida John F. Kennedy
Questa strada attraversa il Distretto Nazionale ossia proprio il centro di Santo Domingo toccando l’Autopista Duarte fino ad arrivare al Parque del Homenake.
Avenida John F. Kennedy ha da tre a cinque corsie per ogni senso di marcia. e nelle parti dove si addensa il maggior traffico ci sono dei  sovrappassi.

Avenida 27 febbraio
Attraversa la città dall’Autopista Duarte, fino ad arrivare a nord della Zona Coloniale
passando per   il quartiere di Manoguayabo e per Plaza de la Bandera.

Avenida Betancourt/Avenida Bolivar
Questa strada parte nella zona industriale di Herrera, e arriva all’avenida Moya.

Malecón
E’ una strada costiera che percorre il litorale cittadino e che vanta diversi punti di ristoro.

Strade di Nord-Sud

Avenida Winston Churchill
Questa strada parte dalla Kennedy ed arriva alla strada 27 febbraio. Si contraddistingue per le sue palme da dattero nei marciapiedi.

Avenida Abraham Lincoln
Parte dal lungomare e arriva alla strada Kennedy. E’ costellata da locali, ristoranti e negozi.

Avenida Ortega e Gasset
Questa strada parte dal Paseo de los Reyes Católicos ed arriva fino al 27 febbraio.

Avenida Tiradentes
Parte dal malécon passa per l’Università Autonoma di Santo Domingo, per la strada ”27 febbraio”, per  la JFK e per  lo stadio Quisqueya (stadio di baseball) fino allo zoo.

Sei stato qui?? Scrivi la tua opiniione.

Puoi usare tag HTML