Bayahibe

La Repubblica Dominicana è un Paese dell’area caraibica ospitato nella parte orientale dell’isola Hispaniola. La restante parte dell’isola è occupata dalla poverissima Haiti. La Capitale della Repubblica Dominicana, nonché la sua città più famosa, è Santo Domingo. Oltre alla “Ciudad Colonial”, il Paese offre ai turisti che lo raggiungono numerose possibilità di distrazione: una di queste è l’irrinunciabile Bayahibe, una delle “perle” dell’isola, assolutamente da visitare.

Bayahibe è un antico villaggio di pescatori affacciato sul mare, situato sulla costa sud orientale della Repubblica Dominicana. Oltre ad essere bagnato dal mare cristallino tipico dell’area caraibica che si infrange sulle lunghissime spiagge di sabbia bianca e finissima ombreggiate dalle palme, Bayahibe è caratterizzato dalla presenza di colorate e delicate architetture coloniali, ma anche da popolazioni sempre cordiali, ospitali e sorridenti.

Nonostante lo sviluppo turistico, il paesaggio rimane incontaminato, grazie alla rigogliosa vegetazione tropicale, ai suoi villaggi dai tipici colori caraibici e soprattutto alla semplicità degli abitanti.

Bayahibe

Foto CC-BY-SA di Igor Vita

Tutta la costa di Bayahibe incanta ed affascina. Tutto un susseguirsi di incantevoli spiagge bianche orlate di palme, lambite da un mare limpidissimo, tiepido e tranquillo.

Le dimensioni modeste dell’antico villaggio e la vegetazione circostante, praticamente incontaminata, vi permetteranno di trovare relax, pace e tranquillità. Il paesaggio è rimasto in parte incontaminato, tra strade di terra battuta e case in legno dai colori pastello dove l’atmosfera sembra sospesa nel passato e la vita si svolge ancora con lentezza e semplicità. Bayahibe dista solo 2 ore di viaggio da Santo Domingo ed è un punto di partenza privilegiato per raggiungere in breve tempo la Isla Saona e la Isola Catalina, piccoli meravigliosi paradisi tropicali.

Le spiagge della zona, in particolare Playa Bayahibe, sono tra le più affascinanti e suggestive di tutta l’isola. Qui potrete dedicarvi ad ogni genere di sport acquatico ma soprattutto a snorkeling ed immersioni, attività molto gettonate tra i turisti che arrivano a Bayahibe. I fondali sono ricchi di vita e di colori: uno spettacolo davvero imperdibile!

Nei pressi di Bayahibe potrete dedicarvi anche alle gite e alle escursioni. Le possibilità sono numerose. Noi vi consigliamo l’Isola Saona, situata proprio al largo della costa di Bayahibe; l’Isola Catalina, dove sembra che il tempo si sia fermato ad un passato lontanissimo e dove sono gli animali selvatici a dominare il territorio; il Parque Nacional del Este, che ospita ben 112 specie di uccelli (8 endemiche dell’isola), numerosi altri animali ed un sito archeologico. Quest’ultimo è un antichissimo sito di interesse storico: qui sono stati ritrovati pittogrammi ed incisioni rupestri risalenti ad epoca precolombiana, realizzati sulle pareti di enormi e misteriose grotte.

Bayahibe

Bayahibe

Foto BY CC – SA di Jcb

Ecco alcuni esempi di escursioni:

Saona in catamarano

Si può percorrere un incantevole paesaggio costiero e fare il bagno nelle piscine naturali fino a raggiungere Saona e rilassarsi sulle sue splendide spiagge.

Santo Domingo

Città affascinante, folcloristica, città antica Santo Domingo è una capitale accattivante per i suoi colori, per la diversità della popolazione, per la bellezza della sua parte coloniale. Meritevole di visita la cattedrale Primada delle Americhe.

Crazy Wheels

Gli amanti dell’avventura possono fare un affascinante ed eccitante giro con i boogie e le moto attraversando le grandi piantagioni di frutta e canna da zucchero, i villaggi tipici, fino ad arrivare allo spettacolare fiume Chavon, dove c’è la possibilità di immergersi circondati da una lussureggiante foresta tropicale.

Catalina Vip

Dal Porto della Romana si può salire a bordo di una barca veloce per andare a conoscere la costa del La Romana con la fabbrica di zucchero, il porto di Casa del Campo, la Marina de Chavon, le ville dell’area residenziale più famosa della Repubblica Dominicana. Passando sul fiume Rio de Chavon si può raggiungere l’isola di Catalina, resa incantevole dalla sua bellissima spiaggia, dalle acque cristalline e da una colorata barriera corallina.

Safari

Si possono attraversare piantagioni di canna da zucchero, valli e montagne, ammirando la splendida natura, con piantagioni di caffé, cacao e tabacco e si possono assaggiare banane e frutta tropicale e si può ammirare la produzione manuale di sigari.

Pesca a traino

Molto divertente ed istruttivo trascorrere una giornata o una mezza giornata in barca per sperimentare la pesca di marlin, barracuda e dorado.

Escursione nell’entroterra

Una bellissima esperienza è quella di esplorare l’entroterra dominicano tra le piantagioni tipiche e le case dei contadini. Imperdibile la visita al Museo Juan Ponce de Leon, un eroe nella conquista della Ispanola, ed imperdibile anche la visita alla grotta di Boca de Yuma, un piccolo villaggio di pescatori.

Escursione sott’acqua

Si può scoprire il mondo subacqueo attraverso il sistema Scuba ossia un’immersione in acqua.

Snorkeling

Si può fare snorkeling osservando i pesci tropicali ed i coralli. Si può nuotare con gli squali Nodriza e le mante.

Ocean Spa

Si può fare una meravigliosa esperienza in una SPA in mezzo all’oceano a bordo di un’imbarcazione (chiedere la possibilità alla propria agenzia di viaggi o informazioni al proprio hotel).

Le possibilità di divertimento non mancano per nessuno: né per chi cerca l’avventura, né per chi cerca il relax, né per chi vuole assaporare lo spirito e l’essenza di questo posto incantevole. Un posto che resterà nel cuore di ogni visitatore.

Sei stato qui?? Scrivi la tua opiniione.

Puoi usare tag HTML